“bisogni”

Siccome non avevo sonno stavo guardando un tiggì della notte, e a un certo punto un signore – che non so bene chi fosse perché insomma, non è che il tiggì lo guardavo guardavo – comunque il signore è caduto nella trappola del “bisogni” (“bisogni” come verbo, non come sostantivo plurale) magistralmente sviscerata in Boris.