capire qualcosa di più

Così era anche per me; mi sembrava che il mondo intero fosse immerso in una luce di purezza e di pace. La morte era stata fermata, e il male era lontano; le grida degli uomini, la pazzia, il tormento scongiurati, e in quella calma, come una corrente lontana, udivo il suono di cose ancora più lontane. Perché al di là del vicino orizzonte della morte, c’è qualcos’altro; al di là del male, uno spirito intatto, libero e remoto.
Una volta, non così tanto tempo fa, gli uomini pensavano che la Terra fosse piatta e che il mondo finisse dove il mare e il cielo si incontravano. Eppure quando infine si imbarcarono verso quel luogo straordinario lo attraversarono e si ritrovarono dove erano partiti. Così capirono che la Terra era rotonda. Ma forse avrebbero potuto capire qualcosa di più.

ritratto
Robert Nathan
Ritratto di Jennie (1940)
trad. it. di Simone Caltabellota
Atlantide, 2015

Scrivi quel che vuoi, ma con garbo.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...