ciao, ciao

socrate

P: “La nascita di Mondazzoli, in un Paese che già non legge libri, è una catastrofe socio-culturale i cui effetti ricadranno sulle prossime 25 generazioni.”
O: “Hai visto che un gruppo di autori l’ha criticat…”
P: “Chiacchiere, solo chiacchiere, come al solito! Se non gli va bene che SE-NE-VADANO!”

(qualche tempo dopo)

O: “E insomma alla fine se ne sono andat…”
P: “Graziealcazzo, facile andarsene se sei già famoso!”
O: “Ma non avevi detto… Comunque, La nave di Teseo come nome a me non dispiac…”
P: “Orrendo, come quel libraccio di JJ Abrams da cui l’hanno preso.”
O: “Credo che il riferimento sia più al paradosso del…”
P: “Ecco, è arrivata la maestrina! Tipico atteggiamento di superiorità del culturame snob. In ogni caso, il nome è pessimo e non aiuta al posizionamento del brand, soprattutto in una fase di crisi del brick and mortar.”
O: “Però, te ne intendi di edit…”
P: “Io? Figuriamoci! Non leggo un libro dal 1989. Il futuro dello storytelling è altrove, bello mio.”
O: “Capisco. Vabbe’, io andrei, ciao.”
P: “Seee, ciao, ciao.”

FINE