è evidente

Quel pomeriggio vidi Winnie Richards svignarsela da un’uscita laterale dell’Osservatorio e procedere a balzi per un praticello verso i nuovi edifici. Mi precipitai fuori dal mio studio e la inseguii. Si teneva rasente ai muri, muovendosi a lunghi passi. Mi parve di stare assistendo all’importante visione di un animale in via di estinzione o di un fenomeno subumano come uno yeti o un sasquatch. Faceva freddo e l’atmosfera era ancora plumbea. Vidi che non avrei ridotto lo svantaggio senza mettermi a corricchiare. Aggirò frettolosamente il retro della presidenza della facoltà e io accelerai il passo, temendo di rischiare di perderla. Correre produceva su di me un effetto strano. Erano molti anni che non lo facevo e quindi non riconoscevo il mio stesso corpo in questo nuovo formato, né il mondo sotto i miei piedi, duro e scabro. Svoltai un angolo e aumentai di velocità, consapevole della mia massa ballonzolante. Su, giù, vita, morte. La toga mi svolazzava dietro le spalle.
La raggiunsi nel corridoio vuoto di un edificio a un piano, che sapeva di essenze per imbalsamare. Stava contro la parete, in grembiule verde chiaro e scarpe da tennis. Ero troppo sfiatato per parlare, per cui sollevai il braccio destro, invocando un’attimo di pausa. Winnie mi guidò a un tavolo in una stanzetta piena di cervelli in bottiglia. Un tavolo munito di acquaio e coperto di taccuini e strumenti di laboratorio. Quindi mi diede un po’ d’acqua in un bicchiere di carta. Cercai di dissociare il gusto dell’acqua di rubinetto dalla vista dei cervelli e dal generale odore di conservanti e disinfettanti.
– Ti nascondi? – le chiesi. – Ho lasciato biglietti, messaggi telefonici.
– Non da te, Jack, né da nessuno in particolare.
– E allora perché è stato così difficile trovarti?
– Non è proprio questo il senso del ventesimo secolo?
– Che cosa?
– La gente si nasconde anche quando nessuno la cerca.
– Credi proprio che sia vero?
– È evidente, – rispose.

978880617391GRA
Don DeLillo
Rumore Bianco
trad.it. di Mario Biondi
Einaudi, 2005

Scrivi quel che vuoi, ma con garbo.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...