fumami, bevimi

E si ricordava di un’insegnante al college che parlava del mistero e della vita, e in particolare delle piante, e che diceva che forse l’idea di bere e fumare non era dell’uomo, che piuttosto erano le piante che ci adescavano col desiderio delle foglie di tabacco e delle viti.
Fumami, ci sussurravano, bevimi.

cop Grey
Andre Dubus
Voci dalla luna
trad. it. di Nicola Manuppelli
Matthioli 1885, 2011

Scrivi quel che vuoi, ma con garbo.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...